E’ successo oggi… 3 dicembre, Moriva Renoir

E' successo oggi... 3 dicembre, Moriva Renoir

Sopra: Pierre-Auguste Renoir, Moulin de la Galette, 1876

Il 3 dicembre del 1919 a Cagnes-sur-Mer moriva uno dei massimi esponenti dell’Impressionismo, il grande Pierre-Auguste Renoir. Nato a Limoges il 25 febbraio 1841, il pittore è celebre per aver riempito le sue tele di vibrante gioia di vivere. Proveniente da una famiglia dalle scarse risorse economiche, a 13 anni Pierre-Auguste rivela la sua precoce attitudine artistiche quando viene messo a bottega da un decoratore di porcellane. Nel 1862 entra alla Scuola di Belle arti, e lì conosce alcuni dei suoi principali amici, come Bazille e Monet, con il quale avrebbe condiviso in seguito l’abitudine di trascorrere il tempo in interminabili discussioni al Café Guerbois e le prime esperienze di pittura en plein air.

Sopra: Pierre-Auguste Renoir, Monet nel suo giardino, 1873

Pur avendo partecipato solo a 3 delle 8 mostre degli Impressionisti (compresa la prima allo studio di Nadar), Renoir è, insieme a Monet, il rappresentante più spontaneo e convinto del movimento. Per lui la pittura è empito, è la capacità di stupirsi di fronte alla meraviglia della vita, è la voglia di farsi travolgere dalle emozioni dei colori. Così il giovane Renoir parlava al suo professore Charles Gleyre, un pittore accademico:

Se non mi divertisse, la prego di credere che non dipingerei affatto

Ed è proprio in questo suo rapporto fanciullesco con il mondo che risiede la grandezza della pittura impressionista di Renoir, continuamente affascinato dalla luce e dai giochi di colore da essa creati.

Sopra: Pierre-Auguste Renoir, Il palazzo dei Dogi, 1881

Leave a Reply

Connect with Facebook

Comment moderation is enabled, no need to resubmit any comments posted.