E’ successo oggi… 4 dicembre, Fondazione di Chicago

Il 4 dicembre del 1674 Padre Jacques Marquette fonda una missione sulle rive del Lago Michigan, che in seguito diverrà la città di Chicago. Chigago è certamente una della città più importanti per la storia dell’architettura contemporanea.

Purtroppo nel 1871 un terribile ed enorme incendio la rase al suolo quasi completamente. Questa fu una delle ragioni da cui derivò la formazione di un particolare ambiente culturale che portò un gruppo di professionisti dell’edilizia a ritrovarsi in un movimento che prese il nome, appunto, di “Scuola di Chigago”. Fu questa “scuola” a promuovere l’uso della nuova tecnologia delle strutture in acciaio nella costruzione degli edifici commerciali, e sviluppò anche nuovi canoni estetici.   Tra gli architetti che hanno associato il loro nome con la Scuola di Chicago è opportuno citare Daniel Burnham, Dankmar Adler, John Root, William Holabird, Martin Roche, William LeBaron Jenney e Louis Sullivan. Frank Lloyd Wright inizio a lavorare nello studio di Adler e Sullivan ma prese ben presto le distanze dalla scuola elaborando un suo stile definito al suo nascere delle Prairie House Style. Ludwig Mies van der Rohe, che arriverà a Chicago dopo la fondamentale esperienza tedesca del Bauhaus, farà un lavoro di ricerca sulla composizione architettonica dei grattacieli, di cui il Seagram Building ne è l’espressione più alta, ed è per questo definito da alcuni, come il creatore della seconda Scuola di Chicago.

Sopra: l’Home Insurance Building

Nella città trovano posto alcune delle pietre miliari della storia dell’architettura dei grattacieli. Tra tutti voglio citare l’Home Insurance Building, che viene riconosciuto come il primo grattacielo della storia. Fu costruito nel 1885 e fu purtroppo demolito nel 1931. L’autore fu William LeBaron Jenney e con quest’opera, le cui dimensioni (10 piani a cui furono aggiunti altri due piani cinque anni dopo la costruzione) risultavano realmente sorprendenti per l’epoca, operò  un originale rinnovamento del linguaggio architettonico, attraverso l’uso dell’acciaio, la semplificazione linguistica, l’enfatizzazione della maglia strutturale e la tendenza allo sviluppo in altezza che diverranno, in seguito, la cifra dei nuovi modelli architettonici in USA ed in Europa.

Sopra: il Reliance Building

Importantissimo per lo sviluppo successivo è il Reliance Building, progettato da John Root e costrruito tra il 1890 e il 1895. Fu, infatti, il primo grattacielo ad avere la maggior parte della superficie delle facciate in vetro, caratteristica che divenne una delle note dominanti nelle costruzioni del XX secolo. Oggi è sede dell’Hotel Burnham.

Sopra: Skyline di Chigago

Da ricordare


Leave a Reply

Connect with Facebook

Comment moderation is enabled, no need to resubmit any comments posted.