E’ successo oggi… 7 dicembre, Nasceva Bernini

Nasceva il 7 dicembre a Napoli, nel 1598, uno dei massimi geni dell’arte di tutti i tempi, Gian Lorenzo Bernini.

A lui si devono alcune delle più importanti e celebrate opere dell’architettura barocca di tutti i tempi. È certamente una delle opere più fotografate e importanti del mondo la sua sistemazione di Piazza San Pietro a Roma.

Altre eccezionali realizzazioni sono la Chiesa di Sant’Andrea al Quirinale di Roma (vedi l’articolo dedicato a quest’opera), la Collegiata di Santa Maria Assunta e il Palazzo Chigi di Ariccia, il Palazzo Montecitorio, il Palazzo Chigi-Odescalchi, il Palazzo Barberini, la Scala Regia in Vaticano, la Facciata della chiesa di Santa Bibiana, tutte in Roma, ecc.

Sopra: la Collegiata di Santa Maria Assunta (Ariccia), 1663-65

Fu autore di moltissimi monumenti, come il Baldacchino di San Pietro, il Sepolcro di Urbano VIII, il Sepolcro di Alessandro VII, la Cattedra di San Pietro, l’Elefante Obeliscoforo, la Cappella Cornaro, la Cappella Raimondi, la Cappella Paluzzi Albertoni, ecc.

Sopra: il Baldacchino di San Pietro in Vaticano, 1624-33

È stato uno dei più grandi progettisti e realizzatori di fontane, come quella  dei Quattro Fiumi (piazza Navona, Roma), la Fontana del Moro (piazza Navona, Roma), Fontana del Tritone (piazza Barberini, Roma), la Fontana delle Api (piazza Barberini, Roma), la Fontana del Leone (Canale Monterano, RM, città vecchia di Monterano) e la Fontana della Barcaccia a piazza di Spagna.

Sopra: la Fontana dei Quattro Fiumi a piazza Navona, 1651

Come scultore sono considerati esempi straordinari di arte barocca il gruppo di Apollo e Dafne ( Roma, Museo e Galleria Borghese), la statua della beata Ludovica Albertoni (Roma, San Francesco a Ripa), il busto del Cardinale Richelieu (Parigi, Musèe du Louvre), la Capra Amaltea (Roma, Museo e Galleria Borghese), il David (Roma, Museo e Galleria Borghese), Enea, Anchise e Ascanio (Roma, Museo e Galleria Borghese), l’Estasi di Santa Teresa d’Avila (Roma, Santa Maria della Vittoria), il Ratto di Proserpina (Roma, Museo e Galleria Borghese), ecc.

Sopra: il Ratto di Proserpina, Roma, Galleria Borghese, 1621-22

Leave a Reply

Connect with Facebook

Comment moderation is enabled, no need to resubmit any comments posted.