E’ successo oggi… 10 dicembre, I primi Premi Nobel

Sopra: distribuzione dei Premi Nobel per paese al 2010

Il 10 dicembre del 1901 vennero consegnati a Stoccolma i primi Premi Nobel.
Il premio Nobel è un’onorificenza di valore mondiale, attribuita annualmente a persone che si sono distinte in campi diversi, «apportando considerevoli benefici all’umanità», e viene all’unanimità considerato come l’encomio massimo dell’epoca contemporanea. Il premio fu istituito in seguito alle ultime volontà di Alfred Nobel, (1833-1896) industriale svedese e inventore della dinamite, firmate al Club Svedese-Norvegese di Parigi il 27 novembre 1895. Nel corso della prima cerimonia di conferimento furono consegnati il premio per la pace, per la letteratura, per la chimica, per la medicina e per la fisica, mentre solo a partire dal 1969 si assegna anche il premio per l’economia. La cerimonia di consegna si tiene il 10 dicembre anche attualemente, anniversario della morte del fondatore Nobel.

Se i premi Nobel in fisica, chimica, medicina, letteratura ed economia sono comunemente ritenuti i più prestigiosi assegnabili in tali campi, quello attribuito per la pace, benché conferisce grande autorevolezza, è spesso accompagnato, per l’opinabilità delle valutazioni politiche, da polemiche e controversie.

Vediamo come ci siamo comportati noi italiani nell’ambito del Nobel:

Premi Nobel per la chimica

Giulio Natta, 1963

Premi Nobel per l’economia

Franco Modigliani, 1985

Premi Nobel per la fisica

Guglielmo Marconi, 1909

Enrico Fermi, 1938

Emilio Segrè, 1959

Carlo Rubbia, 1984

Riccardo Giacconi, 2002

Premi Nobel per la letteratura 

Giosuè Carducci, 1906

Grazia Deledda, 1926

Luigi Pirandello, 1934

Salvatore Quasimodo, 1959

Eugenio Montale, 1975

Dario Fo, 1997

Premi Nobel per la fisiologia e la medicina

Camillo Golgi, 1906

Daniel Bovet, Svizzera, 1957

Salvador Luria, 1969

Renato Dulbecco, 1975

Rita Levi-Montalcini, 1986

Mario Capecchi, 2007

Premi Nobel per la pace

Ernesto Teodoro Moneta, 1907

L’italia è uno dei paesi che può vantare più premi Nobel: 6 per la letteratura (dopo i 14 della Francia, gli 11 degli USA, gli 8 della Germania e del Regno Unito), 6 per la medicina (2,5 considerando la nazionalità del vincitore e la condivisione – dopo i 93 degli USA, i 28 del Regno Unito, i 16 della Germania, gli 11 della Francia, gli 8 della Svezia, ecc.), 5 per la fisica (di cui 2 condivisi – dopo gli 86,5 degli USA, i 23,5 della Germania, i 21,5 del Regno Unito, ecc.), 1 per la chimica, 1 solo per la pace, 0,5 per l’economia (condiviso con gli USA)…

Possiamo dire, quindi, di essere una superpotenza letteraria, considerando che la lingua italiana è parlata relativamente poco nel mondo… non mi sconvolge, invece, notare la scarsa fortuna nostrana in campo economico!


Leave a Reply

Connect with Facebook

Comment moderation is enabled, no need to resubmit any comments posted.