Arch-news: Chipperfield e’ il nuovo curatore della Biennale d’Architettura di Venezia

Sopra: Abitazione a Villaverde, Madrid, Spagna, 2005

29/12/2011 – Venezia: sono ufficialmente confermati i rumors che da mesi indicavano David Chipperfield quale curatore della 13esima Mostra Internazionale di Architettura, in programma presso Giardini ed Arsenale dal 29 agosto al 25 novembre 2012 (vernice 27-28 agosto).

Ad annunciare la decisione è stato il nuovo Consiglio di Amministrazione della Biennale di Venezia, presieduto da Paolo Baratta e composto da Giorgio Orsoni (Vicepresidente), Luca Zaia, Francesca Zaccariotto ed Emmanuele Francesco Maria Emanuele, ha ufficialmente nominato David Chipperfield.

Al termine della riunione il Presidente della Biennale Paolo Baratta ha dichiarato: “Per l’Architettura, il Cda era a conoscenza che da tempo era stato contattato David Chipperfield, che aveva dimostrato grande interesse per l’incarico di Direttore della Mostra Internazionale di Architettura della Biennale. Lo ringraziamo per aver accettato e per aver pazientemente atteso la nomina ufficiale. Con Kazuyo Sejima si torna ad affidare la Mostra a un architetto, e con Chipperfield si prosegue sulla stessa via. Dopo diverse Mostre che hanno illustrato i multiformi modi di affrontare il tema dell’architettura nel contemporaneo (sociologico, urbanistico, tecnologico), è parso utile rivolgersi a un architetto che ha grande interesse per l’architettura come disciplina e che si interroga rispetto agli elementi che la compongono, alle finalità che persegue, ai vincoli che la condizionano, agli strumenti con cui essa agisce nei luoghi, negli spazi, negli edifici. La prossima Mostra di Architettura sarà caratterizzata dall’evidenziazione di una serie di rapporti e relazioni che legano grandi architetti e giovani generazioni che ai primi si ricollegano. Sarà una Mostra che rappresenterà uno straordinario aggiornamento sia per il pubblico in generale, sia per il mondo dell’architettura. Anche per questo è stato subito avviato il programma di coinvolgimento delle Università di tutto il mondo denominato Biennale Session, già sperimentato con successo nella scorsa edizione della Mostra”.

Fonte: ARCHIPORTALE


Leave a Reply

Connect with Facebook

Comment moderation is enabled, no need to resubmit any comments posted.