E’ successo oggi… 22 luglio, 25 anni dopo la scomparsa di Quaroni

Ludovico Quaroni

Sono passati 25 anni dalla scomparsa di Ludovico Quaroni, avvenuta il 22 luglio del 1987. L’urbanista e architetto italiano era nato a Roma il 28 marzo del 1911, ed ha rappresentato una delle più eminenti figure della cultura del nostro paese. Non tanto attraverso la sua carriera, comunque di tutto rispetto, professionale, quanto per il dibattito da lui costantemente nutrito e curato attorno i principali temi e problemi della architettura e dell’urbanistica, sfociato in numerose pubblicazioni e in una intera vita dedicata all’insegnamento. Possiamo senza ombra di dubbio sostenere che Quaroni abbia formato intere generazioni di architetti. Molti di questi architetti sono proprio coloro i quali, in particolare nell’area romana, oggi operano nel mercato. Altri sono diventati famosi, come Purini

Chiesa Madre

Chiesa Madre (Photo credit: Andrea Baldassarri)

Potrei dire moltissimo o pochissimo, su Quaroni. Il suo nome riempie la bocca di tanti individui che, come me, non lo conoscono. Sappiamo però che una facoltà romana è a lui intitolata, che ha costruito due celebri quartieri capitolini, e sentiamo tanti architetti quarantenni e cinquantenni ricordarlo con tanta ammirazione, per le sue straordinarie lezioni universitarie.
La mia ignoranza riguardo a Quaroni, purtroppo, non mi permette di dare giudizi. Mi interesserebbe tanto, però, conoscere quanto ancora di quel signore barbuto scorre nelle vene della facoltà di architettura di Roma… e credo che questo quarto di secolo dalla morte del grande maestro mi spingerà ad andare a cercare l’insegnamento inciso su questo pilastro dell’architettura italiana.

Memnone, in assoluto l'eroe più caratterizzato da Kalokagathia della mitologia classica, in un'incisione di Bernard Picart (1673-1733)

Sarebbe interessante ed utile (Kalokagathiabello e buono come direbbero gli antichi) che chi ha, invece, conosciuto il maestro ci mandasse dei ricordi, aneddoti e simili… che noi pubblicheremmo sul sito a disposizione di tutti. Che ne dite?

complesso polifunzionale e palazzo delle poste...

Complesso polifunzionale e palazzo delle poste, Grosseto (Photo credit: Xavier de Jauréguiberry)

Enhanced by ZemantaIl ricordo di Giorgio Muratore sul suo blog Archiwatch


Leave a Reply

Connect with Facebook

Comment moderation is enabled, no need to resubmit any comments posted.